Archive from gennaio, 2016
Gen 15, 2016 - Seminari    No Comments

Cidinforma n. 3/ 2015-2016

Cari colleghi,

            nell’ultimo editoriale del 2015 Mario Ambel ci invita a riflettere sull’anno che verrà. (www.insegnareonline.com). Un punto di vista che condividiamo e poniamo alla vostra attenzione per riprendere il lavoro a scuola senza finzioni o eccessivi affanni.

Non possiamo non dirci “lavoratori contrastivi” (per usare l’aggettivo che sigle associative utilizzano impropriamente) se sono continuamente messe in discussione le idealità su cui abbiamo, pur fra mille difficoltà, tentato di costruire la scuola democratica.

Mentre scriviamo incombono nella quotidianità l’elaborazione del PTOF e del Piano di miglioramento, il piano di formazione con tutto il carico della discussione sulla formazione obbligatoria, il comitato di valutazione degli insegnanti e il merito, i contenuti delle deleghe e come se non bastasse la valutazione degli apprendimenti e la certificazione delle competenze, le attività di orientamento e le iscrizioni per l’anno scolastico 2016 – 2017.

Aspetti che suggeriscono scelte culturali e organizzative attente (se c’è spazio), le più importanti per chi come noi ritiene irrinunciabile il confronto  sul fare scuola e la quotidianità del lavoro d’aula, anche esse scelte di politica scolastica a cui non è possibile abdicare, sia pure nell’affanno di quel che prevedono le note ministeriali, ormai quotidiane.

Vorremmo continuare a elogiare la lentezza e la leggerezza, confrontandoci sulle proposte e gli strumenti che garantiscono le migliori condizioni per la libertà di insegnamento e il diritto all’apprendimento. Ne avremo il tempo?

Riguardo alle scadenze vi proponiamo in estrema sintesi il nostro punto di vista su cui riprenderemo, già da questa settimana, l’iniziativa e il dibattito.

1)      riguardo all’elaborazione del PTOF e del PdM, al di là delle novità introdotte per legge, diffidiamo dal delirio che spinge soggetti diversi a proporre format spesso farraginosi ben lontani dal pensiero della scuola. Vi proponiamo una impostazione che privilegia l’agire professionale consapevole, la ricerca – formazione, la sperimentazione. Definite le priorità vanno, secondo noi, presidiati i processi, proponendo azioni coerenti con un profilo di competenza di cittadinanza. Non crediamo nella frantumazione imposta dai mille progetti che, è utile ribadirlo – ci allontanano dal progetto di scuola.

2)      Assistiamo impotenti a scelte che nobilitano la valutazione numerica e  i voti, in netto contrasto con la certificazione delle competenze (descrizione di livelli) alle diverse età. Dichiarare di preferire la valutazione formativa non corrisponde all’utilizzo improprio del voto nella certificazione delle competenze, al peso della prova INVALSI nell’esame di stato conclusivo del primo ciclo . Si confondono voti e punteggi, mentre ancora dilaga il modello trasmissivo.  I rischi di una selezione palese e occulta sono sotto gli occhi di tutti.

3)      Il dibattito sulle deleghe , le memorie dei soggetti coinvolti nei tavoli ministeriali segnalano che attraverso lo strumento del decreto legislativo cambierà, nel prossimo periodo l’impianto del sistema scuola. Motivi per essere capaci di attenzione in questa fase che potrebbe essere dietro l’angolo senza il necessario confronto con le rappresentanze della scuola e delle parti sociali. Come abbiamo detto nell’ultimo incontro, ci ritroveremo per analizzare i contenuti delle deleghe e far emergere il nostro punto di vista.

4)      Da ultimo e non per importanza la questione iscrizioni per l’anno 2016 – 2017 e le azioni di orientamento messe in atto dalle scuole (OPEN DAY e dintorni). Pur convinti che l’informazione sia dovuta e necessaria per coloro che si iscriveranno nelle classi prime, nutriamo alcune perplessità su operazioni di marketing che non corrispondono a scelte coerenti per garantire scelte autonome e consapevoli durante tutto il percorso di studio. Inopportuna ci sembra la scelta di un questionario ai genitori sulla percezione della scuola, da compilarsi all’atto dell’iscrizione, una ennesima scelta a favore della competizione e delle classifiche fra scuole, anticamera si scelte a misura di soddisfazione del cliente.

Non ci dilunghiamo oltre, vi alleghiamo il calendario degli incontri del mese di gennaio e vi aspettiamo. Buon lavoro a tutte/tutti

                                                                                        La Segreteria del CIDI di Cosenza

Cosenza, 11 gennaio 2016

 

Sede del Cidi: Corso Umberto I 14 – 87100 Cosenza

(apertura al pubblico lun. mer. ven 16.00-18-00)

Tel. +39 3491710407 – +39 3405885704

blog: http://cididicosenza.myblog.it     e-mail: cidics@tin.it

 

1)      BEN ARRIVATI!

Percorso formativo destinato ai neo-immessi in ruolo

13 gennaio 2016 ore 16.30 – sede del Cidi
Il CIDI di Cosenza, luogo di confronto e di ricerca-formazione di generazioni di insegnanti, mette a disposizione  la propria esperienza per accompagnare  i colleghi che, a partire dal mese di settembre, sono stati assunti con contratto a tempo indeterminato. Dopo anni di studio, di disoccupazione, di precarietà, si avvia un percorso ancora accidentato ma in una nuova prospettiva per tanti colleghi, che vorremmo poter accompagnare nel nuovo percorso di lavoro.  Sappiamo  quanto sia difficile vivere in solitudine  l’esperienza dell’insegnare e dell’apprendere, mancando spesso a scuola tempi e spazi di condivisione. Sono cambiati i bambini e i ragazzi, si dice; in realtà sono cambiati gli adulti che si occupano di educazione, è cambiato il contesto, la stessa idea di scuola. I cambiamenti ci interrogano; vorremmo  condividere con voi scelte didattico – educative che fanno perno sulla ricerca, la sperimentazione, la riflessione e … “Sortirne  insieme” , come è scritto in Lettera ad una professoressa (1967). Vi proponiamo uno sportello informativo, di ricerca-formazione, momenti di confronto fra generazioni di insegnanti che possano accompagnarvi nella quotidianità del “fare scuola”. Il primo incontro di presentazione del percorso  formativo, articolato successivamente, in gruppi di lavoro per ordini di scuola e discipline si terrà al Cidi di Cosenza giorno 1 dicembre alle ore 16.30. A tutti coloro che chiederanno di partecipare agli incontri successivi è richiesta l’iscrizione al Cidi. La quota di iscrizione è annuale e comprende anche l’abbonamento a Insegnare , la rivista on line  del CIDI.  

 

 

2)      La scuola che riflette ricerca sperimenta … 

Gruppi di ricerca didattica  

 

La letteratura per l’infanzia . La narrazione  nei percorsi di insegnamento apprendimento destinati ai bambini della scuola dell’infanzia e dei primi due anni della scuola primaria 21 gennaio  ore 16.30 – 18.30
Leggere per scrivere. Percorsi di scrittura documentata nel primo e secondo ciclo (ultimi tre anni scuola primaria –  scuola secondaria primo e secondo grado) 27 gennaio ore 16.30 – 18.30

 

-“Gli antichi ci riguardano“: in viaggio nel Mediterraneo (la storia antica nel primo e secondo ciclo)  14 gennaio ore 16.30 – 18.30

 

– Le donne nella Costituente (progetto di ricerca in collaborazione con il  Cidi di Torino – primo e secondo ciclo)  20 gennaio ore 16.30 – 18.30

 

La matematica/Le matematiche. Percorsi curricolari nella scuola dell’infanzia, nel primo e secondo ciclo in collaborazione con l’IC di Mendicino (progetto Caleidoscopio) calendario da definire

 

3)      La buona scuola e … noi?. Facciamo il punto sulle deleghe

25 gennaio sede del CIDI –  ore 16.30

 

Con questa iniziativa prosegue  il percorso di confronto  sulla legge n.107/2015 con una particolare attenzione ai contenuti sulle deleghe e alle proposte in campo. Il riferimento è al dibattito nei forum promossi dai partiti, dai movimenti e dalle parte sociali, ai documenti presentati dai soggetti coinvolti nei tavoli ministeriali e alle dichiarazione del Ministro e del sottosegretario Faraone.   

 

4)      Concorsi

  1. a.      Percorso formativo destinato a abilitati che intendono partecipare al concorso a cattedra  19 gennaio ore 16.00 – in sede

Sarà presentato il percorso formativo che il CIDI di Cosenza intende realizzare (un modulo generale per tutti – un modulo specifico per infanzia e primaria – moduli disciplinari per classi di concorso). I percorsi saranno attivati in presenza di 10 iscritti. In attesa del bando che sarà emanato a fine gennaio i colleghi interessati sono inviati a prenotarsi inviando una mail a cidics@tin.it o a telefonare ai numeri 3491710407 – 3405885704.  

 

 

  1. b.      Percorso formativo destinato ai docenti che intendono partecipare al concorso per dirigenti scolastici

Riprendiamo il percorso “Ordinamenti, gestione e organizzazione delle istituzioni scolastiche autonome. La funzione del dirigente scolastico” per coloro che hanno frequentato la prima parte e sono interessati a completare il percorso. Prenderà l’avvio un nuovo modulo di lavoro, in presenza di nuove richieste.    19 gennaio ore 17.30 – in sede

 

 

5)      Segnaliamo

L’inciampo. Per una riflessione pedagogica sull’ora di lezione (II parte) calendario da definire

          Libri che parlano di scuola

Un percorso di letture comuni che mettono a confronto tesi e esperienze di scuola

 

Per iscriversi al Cidi di Cosenza la quota annuale è pari a € 50,00

comprensiva dell’abbonamento alla rivista del Cidi, Insegnareonline,

www.insegnareonline.com