Archive from aprile, 2013
Apr 19, 2013 - Senza categoria    No Comments

Il Maggio dei Libri – Leggere fa crescere

In collaborazione con Istituto Comprensivo di Mendicino, Comune di Mendicino, Libreria Mondadori di Cosenza…

INCONTRI, LETTURE, LABORATORI, CONFRONTI
A cura di Assunta Morrone, Francesca Reda, Pino Sassano
MENDICINO, 26 aprile 2013 – 5 giugno 2013

 

26 aprile 2013 ore 17.00 Aula Magna IC Mendicino
Assettati ca parramu di Ferruccio Greco Ed. Klipper (in collaborazione con l’Associazione Con Paola Onlus di Marano Marchesato)

30 aprile 2013 ore 18.00 Filanda Gaudio Mendicino
Banditi e schiave di Arcangelo Badolati e Giovanni Pastore – Ed. Pellegrini

3 maggio 2013 ore 17.00 Aula Magna IC Mendicino
Ero cattivo di Antonio Ferrara – Ed. San Paolo

10 maggio 2013 ore 18.00 Filanda Gaudio Mendicino
Luce che sgorga dall’abisso di Drita Como
Ed. Rubettino a cura di Francesco Altimari
e Nando Pace

13 maggio 2013 ore 18.00 Filanda Gaudio Mendicino
L’anima capovolta di Fiorenzo Pantusa

17 maggio 2013 ore 18.00 Filanda Gaudio Mendicino
La grotta dei briganti di Luigi Martire
Ed. Panacea

20 maggio 2013 ore 18.00 Sala Convegni Assindustria
Vita di Dante di Marco Santagata
Ed. Mondadori

24 maggio 2013 ore 18.00 Filanda Gaudio Mendicino
Istruzioni per distruggere il vento di Daniel Cundari
Ed. Rubettino

25 maggio 2013 ore 18.00 Filanda Gaudio Mendicino
Scampia e Cariddi di Francesco De Filippo e Maria Frega Editori Internazionali Riuniti

27 maggio 2013 ore 18.00 Aula Magna IC Mendicino
Analfabetismo di ritorno e dintorni di Raffaelina Pizzini – Ed. Aracne

1 giugno 2013 ore 18.00 Filanda Gaudio Mendicino
I ragazzi hanno aperto la gabbia del gorilla di Fabrizio Boldrini – Franco Angeli

3 giugno 2013 ore 18.00 Filanda Gaudio Mendicino
Il Bosco di Assunta Morrone e Jolanda Savino
Ed. Artebambini

5 giugno 2013 ore 18.00 Filanda Gaudio Mendicino
Poesia come stelle, stelle di poesia
Reading di poesia a cura di Elisa Biasi, Assunta Morrone, Flavio Nimpo

I Pomeriggi del Curricolo
Aula Magna IC Mendicino
8 maggio 2013 – ore 16.00-19.00
Esperienze dalle scuole dell’infanzia e dalle scuole primarie
9 maggio 2013 – ore 16.00-19.00
Esperienze dalle scuole secondarie di I grado e dalle scuole secondarie di II grado

Laboratori
4 maggio 2013 ore 9.00
Gli alunni dell’IC di Mendicino incontrano
Antonio Ferrara

10 maggio 2013 ore 10.00
Gli alunni dell’IC di Mendicino in visita alle Librerie di Cosenza

Apr 11, 2013 - blog life, opinioni, Seminari    No Comments

Concorso a cattedra – Percorsi formativi a sostegno della preparazione III fase: prova orale °

 

Il percorso formativo, articolato in moduli  (ciascuno di 5 incontri) specifici, è finalizzato a fornire gli strumenti  per gestire in modo efficace la lezione simulata e il colloquio della prova orale.

I percorsi sono affidati a docenti esperti  che presenteranno  una “lezione”,  i relativi suggerimenti metodologico – didattici e opportuni materiali di approfondimenti (rif. Programma d’esame).

Ciascun incontro prevede un tempo di lavoro di 3 ore così suddivise:

      Prima fase Presentazione della lezione e dei materiali di supporto

      Seconda fase: Esercitazione:  Lezione simulata

      Terza fase: simulazione del colloquio (materiali di approfondimento)

E’ previsto, altresì, un modulo in lingua inglese o francese (4 incontri) finalizzato a presentare alcune tematiche di natura professionale in lingua  (livello B2 Quadro Comune Europeo di riferimento per le lingue straniere)

A ciascun corsista saranno restituite due esercitazioni corrette

Costi: ciascun modulo 70 euro. E’ prevista l’iscrizione annuale al Cidi di Cosenza (50 euro) esclusivamente per coloro che non hanno seguito la prima e la seconda fase.

I moduli saranno attivati in presenza con almeno 10 iscritti; per un numero inferiore è previsto il sostegno on line:

      scuola dell’infanzia

      scuola primaria

      italiano (ambito 4 e 9)

      storia e geografia (ambito 4 e 9)

      inglese

      matematica (scuola secondaria primo e secondo grado)

      scienze (scuola secondaria primo e secondo grado)

      diritto ed economia

      economia aziendale

      latino e greco

 

*Art.10 del bando

2. La prova orale, distinta per ciascun posto o classe di concorso, ha per oggetto le discipline di insegnamento e valuta la padronanza delle medesime nonché la capacità di trasmissione delle stesse e la capacità di progettazione didattica, anche con riferimento alle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC). La prova orale valuta altresì la capacità di conversazione nella lingua straniera prescelta dal candidato. Per l’ambito disciplinare n. 5 (Inglese e Francese) la prova orale si svolge interamente nella lingua straniera.

3. La prova orale consiste:

a) in una lezione simulata, della durata di 30 minuti, su una traccia estratta dal candidato 24 ore prima della data programmata per la sua prova orale. A tal fine la commissione predispone un numero di tracce pari a tre volte il numero dei candidati. Le tracce estratte sono escluse dai successivi sorteggi;

b) in un colloquio immediatamente successivo, della durata massima di 30 minuti, nel corso del quale sono approfonditi i contenuti, le scelte didattiche e metodologiche della lezione di cui alla lettera a).

4. La prova orale della scuola primaria comprende anche l’accertamento della conoscenza della lingua inglese.

 

Modulo generale (comune a tutte le classi di concorso)

Sarà proposto, sul modello già sperimentato durante il percorso finalizzato al superamento della prova scritta,  un modulo generale per tutte le classi di concorso (rif. allegato 3 del bando), articolato in 9 seminari sui seguenti temi:

 

1)   La dimensione professionale: evoluzione del profilo culturale e professionale

2)   Legislazione e normativa scolastica: evoluzione storica della scuola italiana;  la scuola nella Costituzione italiana, linee essenziali dell’ordinamento amministrativo dello Stato; autonomia scolastica e organizzazione amministrativa del sistema scolastico; competenze degli enti locali territoriali;  ordinamenti scolastici; il sistema della governance scolastica, le funzioni degli organi collegiali; reti e associazioni di scuole;  stato giuridico del docente e contratto di lavoro; promozione della ricerca, della sperimentazione e dell’innovazione nella scuola; formazione in servizio; Invalsi e Indire.

3)   Indicazioni nazionali per la scuola dell’infanzia e del primo ciclo di istruzione,Indicazioni per i licei, e Linee guida per gli istituti tecnici e professionali – Profili di competenza

4)   Aspetti socio – psico pedagogici (prima e seconda Infanzia,(pre)adolescenza, adolescenza): la genitorialità; la relazione educativa

5)   Organizzazione dell’apprendimento: Progettualità curricolare e valutazione formativa ; gestione della classe (Ambienti di apprendimento);  individualizzazione e personalizzazione

6)   La valutazione (interna e esterna): valutazione degli apprendimenti/certificazione delle competenze; ricerche internazionali; rilevazioni nazionali (INVALSI); autovalutazione, rendicontazione sociale

7)   Il curricolo: dalla programmazione alla progettazione curricolare ; il curricolo verticale; la didattica laboratoriale; tempi e spazi per la progettazione curricolare

8)   La scuola italiana e l’Europa (dimensione europea dell’educazione – documenti europei recepiti dall’ordinamento scolastico italiano)

 

9)   Problematiche educative: handicap, bisogni educativi speciali, dimensione interculturale, insuccesso scolastico; continuità e orientamento

 

Anche in questo caso è prevista l’iscrizione al Cidi per un anno (50 euro) e un contributo  materiali pari a 100 euro

Calendario primi incontri:

27 aprile 2013 ore 17.00/19.00

4 aprile 2013 ore 17.00/19.00

11 aprile 2013 ore 17.00/19.00

La crisi dei modelli educativi

Carissimi,

            non è facile immaginare l’esito del percorso elettorale che ha portato al nuovo Parlamento.

L’esigenza  di un governo della scuola che sappia corrispondere alle domanda di cambiamento appare in salita.

Nérassicurano gli annunci e gli atti che il ministro Profumo intende o sta per varare (riduzione del percorso di studi attraverso una sperimentazione,testi di ingesso per accedere alla scuola superiore, TFA speciali … solo per citarne alcuni), in assenza di organismi  che possano essere interlocutori a livello nazionale e regionale. 

In una situazione così difficile siamo più che mai convinti che la scuola debba vivere come “bene comune” e che la politica debba farsene carico, invertendo  la tendenza degli ultimi anni.

Valuteremo nei fatti se le proposte avanzate nel documento nazionale del Cidi “Sulla scuola non si può più sbagliare” (www.cidi.it) troveranno spazio nelle scelte del Parlamento, costruendo iniziativa  e dibattito nelle scuole e per la scuola.

Una prospettiva, che vogliamo costruire fin d’ora, sollecitando quanti fossero interessati  a partecipare a un percorso di lettura e confronto collettivi che prende a pretesto il saggio Requiem per la scuola di Norberto Bottani.

Gli odierni sistemi scolastici di stampo ottocentesco sono davvero falliti?  Ha senso tenerli così come sono? Ha ancora un senso l’utopia di un’educazione per tutti? A cosa deve servire un sistema scolastico statale? Alcune domande che il testo pone e che rimbalzano, in modo contraddittorio e con risposte non univoche in ambito internazionale.

Una scelta che suggerisce a insegnanti, dirigenti scolastici, genitori, studenti …. di ritrovarsi senza rete  a costruire insieme il cambiamento possibile.

Gli incontri si terranno nei  giorni 11  – 17  e 24 aprile 2013, 13 maggio 2013, dalle ore 17.00 alle ore 19.00 presso il Cidi (corso Umberto I, 14). Per esigenze  organizzative vi chiediamo di segnalare per e-mail la partecipazione (cidics@tin.it).

     

A presto rivederci

La Presidente del Cidi di Cosenza

         Assunta Morrone

Cosenza, 3 aprile 2013