Archive from novembre, 2009
Nov 5, 2009 - Senza categoria    No Comments

Cari amici di San Salvario…

CIDI  Centro di Iniziativa Democratica degli Insegnanti di Cosenza

 

in collaborazione con l’IPSIA di Acri e la Fondazione Padula                                     

 

Ciao,

Siamo un gruppo di ragazze e ragazzi tra i 15 e i 17 anni (tra noi si sono infiltrati anche due adulti che però non danno

particolare fastidio). Ci incontriamo da alcune settimane presso l’ASAI (un’associazione di animazione e aggregazione interculturale, nel quartiere di S. Salvario di Torino, luogo di attività, incontro e scambio tra giovani provenienti da ogni angolo del mondo).

Abbiamo cominciato a discutere facendo riferimento alla “lettera ad una professoressa” scritta dai ragazzi di Barbiana

negli anni sessanta. Ci pare che le critiche alla scuola, contenute nella lettera siano ancora vere soprattutto se rivolte ai primi due annidella scuola superiore.

A noi importa della scuola, anche se a volte diamo a sembrare il contrario.

Vorremmo poter avere una vita più autonoma e il lavoro ci attrae, ci sembra che, lavorando, si possa essere più liberi,

fare una vita da grandi e allora siamo tentati di abbandonare, di andar via.

E poi non è facile stare a scuola.

Già dopo la scuola elementare, nella media, molti di noi cominciano a perdersi, non riusciamo a stare dietro alle

richieste degli insegnanti, non capiamo più a cosa serva la fatica dello studio, stiamo bene a scuola solo nell’intervallo

e, cosa peggiore, cominciamo a pensare che la scuola non faccia per noi e desideriamo che finisca: non vogliamo più

andare a scuola, lo stare a scuola diventa insopportabile e anche noi diventiamo insopportabili agli insegnanti.

Spesso a scuola si finisce per dare il peggio di sé.

Eppure andare a scuola fino a 16 anni non è un lusso; ci dicono che quando saremo più adulti lo capiremo bene, ma

ora è difficile pensarlo.

Eppure la scuola è importante ed è importante che tutti vi possano andare con profitto non perché è un obbligo ma

perché può aiutarci a …

 

Comincia così una lettera a cui  alcuni studenti dell’IPSIA di Acri hanno voluto rispondere, un’occasione per continuare la riflessione che nel Cidi di Cosenza è stata avviata alcuni anni fa sulla scuola nell’età dell’adolescenza, a cui invitiamo a partecipare dirigenti scolastici, insegnanti, genitori, studenti della scuola superiore e  rappresentanti delle istituzioni e delle associazioni presenti sul nostro territorio

 

 

Cari amici di San Salvario…

 

16 novembre  2009

Ore 9.30 – 13.00

Palazzo San Severino – Acri

 

Interventi di saluto

Elio Coschignano  Sindaco di Acri

Giuseppe Cristofaro Presidente Fondazione Vincenzo Padula

Michele Busa Dirigente Scolastico IPSIA Acri

 

Apertura dei lavori Marilena Fera segreteria Cidi di Cosenza

 

Immagini di scuola …  proiezione di un video a cura di Teresa Sirianni, docente IPSIA Acri

 

Scrivere a scuola, scrivere di scuola … 

                ne discutono Caterina Gammaldi componente CNPI e Domenico Chiesa già presidente nazionale dei Cidi – referente del progetto di San Salvario

           

Le nostre lettere …

Bianca Carassiti e Darlan Cristian Marciano Silva (san Salvario) incontrano gli studenti della classe  IV A  – tcb dell’IPSIA di  Acri

                                 

Conclusioni Assunta Morrone presidente Cidi Cosenza

 

Per esigenze di carattere organizzativo si prega di segnalare la partecipazione entro il 12 novembre 2009 inviando una mail a cidics@tin.it